Storia e Presentazione

La 
Classe di Studi sul Vicino Oriente si costituisce nel 2009 in quattro sezioni: Araba, Armena, Ebraica e Siriaca. 
Ciascuna sezione segue una propria storia e studia ad ampio raggio i problemi linguistici, letterari, storici e culturali del proprio settore. 
La presentazione ufficiale degli accademici fondatori delle quattro sezioni ha avuto luogo il 26 novembre 2009, in occasione del 
Dies Academicus della ormai ben avviata e primigenia Classe di Studi dell'Accademia Ambrosiana, la Classe di Studi Borromaici, all'inaugurazione del IV Centenario dell'apertura al pubblico della Veneranda Biblioteca Ambrosiana l'8 dicembre (1609-2009).

Il logo leonardesco di ciascuna sezione, desunto dalla celebre opera 
De divina proportione di Luca Pacioli, esprime molto bene la poliedricità e la ricchezza del settore degli studi sul Vicino Oriente. La "divina proporzione", ovvero la sezione aurea, mette sempre in relazione tre dimensioni: il tutto, una parte e il rapporto armonico che viene a instaurarsi tra il tutto e la parte. Da questo intreccio nasce la feconda corrispondenza tra simbolismo geometrico e teologia. La «divina proporzione» è quindi il simbolo più adeguato a esprimere le sconfinate ricchezze di ciascuna cultura e le altrettanto inesauribili possibilità di dialogo che la Classe di Studi sul Vicino Oriente vuole cercare e scoprire.
Il solido stellato Dodecaedro tagliato ed elevato vuoto (foglio 108 recto), quale simbolo dell'universo significante l'etere o quintessenza, riassume i solidi disegnati da Leonardo nel codice: è il logo dell'Accademia nel suo insieme di Classi e Sezioni, ove si esprime in armonia la poliedricità e bellezza delle scienze diverse ma unite verso la verità (la figura sta in alto a sinistra, a cappello di questa pagina).

Regolamento della classe


Arabica
 Icosaedro (ms & 170 sup., 102 recto). Venti e non ventuno. Dio solo è Dio.





Armeniaca
Tetraedro (ms & 170 sup., 94 recto). 
Come cinque volte 4×3 possa dare dieci: la rivelazione divina (3) nella perfezione del creato (4).



Hebraica
Octaedro (ms & 170 sup., 101 recto). 
Le otto opere, le dieci parole, i sei giorni della creazione verso il settimo giorno di Dio.




Syriaca
Esaedro (ms & 170 sup., 97 recto). 
Tre su quattro ovvero l'incrocio tra l'universo creato e l'eternità di Dio.



VENERANDA BIBLIOTECA AMBROSIANA Piazza Pio XI, 2 - 20123 Milano, Italy MM1-Cordusio / MM3-Duomo +3902806921 +390280692215 - Visualizza MAPPA
P.I. 04196990156 Copyright @ 2009 Veneranda Biblioteca Ambrosiana. Tutti i diritti riservati
il Curatore Fabio Trazza, gestione dall'Ambrosiana, in Torretta +390280692305 / +390280692339